Abito da sposa cercasi: l’incontro in videochat sostituisce l’atelier.

Abito da sposa cercasi: l’incontro in videochat sostituisce l’atelier.

Abito da sposa cercasi al tempo del #Iorestoacasa. Nell’ultimo articolo ti parlavo di come adattare il tuo abito da sposa al cambio stagione causato dal cambio data. Oggi ti racconto di una nuova frontiera dell’artigianalità italiana su misura: gli incontri in videochat sostituiscono quelli in atelier. Ti sembra strano? Eppure è tutto vero! Ne ho parlato con Mattia Traforetti, uno dei primissimi stilisti che realizza abiti da sposa su misura a distanza cioè sulla base di incontri virtuali senza aver mai incontrato le spose in atelier. Ti racconto come funziona.

Che è Mattia Traforetti?

E’ sicuramente un amante del suo lavoro che sta cambiando insieme al cambiamento. Mattia Traforetti apre la sua maison nel 2012, ha una formazione artistica e sartoriale, la scuola Elle-Vi di Verona gli ha fornito le basi necessarie per intraprendere la sua carriera stilistica.

Mattia, qual’è il tuo stile e che abiti proponi alle spose che si rivolgono a te?

<<Non ho un unico stile e ogni anno propongo una nuova collezione. L’ultima si chiama Infinity ed è basata sulla sovrapposizione di più elementi e sull’accostamento di pezzi singoli. >>

Abito da sposa cercasi – Mattia Traforetti

I modelli caratterizzati dalla sovrapposizione di vari elementi sono costituiti dalla possibilità di indossare un abito semplice e lineare a cui vengono aggiunti soprabiti della stessa forma ma in tessuto differente come pizzo o tulle. Questo avviene in fase di prova e l’abito finale si ottiene dall’unione di questi due elementi. Nel secondo caso, parlando di abiti basati sull’accostamento di elementi differenti, intendiamo la possibilità di assemblare pezzi diversi come body e gonne, body e pantaloni o corpetti e gonne o corpetti e pantaloni. In questo caso gli elementi sono interscambiabili e separati in modo da essere utilizzati in occasioni succesive.

Veniamo presto alla novità: come funziona la scelta dell’abito da sposa in videochat e la realizzazione dell’abito senza essersi incontrati dal vivo. Vediamolo subito.

Abito da sposa cercasi – Mattia, come è nata l’idea di utilizzare le videochat per incontrare le spose? 

<< Premetto, prima che si scatenasse l’emergenza Covid-19 sono sempre stato solito condividere alle mie clienti video o immagini durante le fasi di realizzazione dell’abito. Adesso la situazione è diversa, e siccome non ci si può spostare da casa, perchè non incontrarsi online se in atelier non è possibile? >>

Abito da sposa cercasi – Mattia Traforetti

L’idea è molto interessante e quello che prima sembrava impossibile adesso è reale. Non si tratta di un semplice acquisto online ma di una vera e propria realizzazione del tuo abito da sposa a distanza e su misura. Cerchiamo di capirci di più!

Abito da sposa cercasi – Quante videoconferenze sono necessarie?

<< Non c’è un numero preciso di videoconferenze ma sicuramente non ce ne sono meno di 3. Ecco che cosa succede in ognuna:

  • Videochat n. 1: Il primo appuntamento online è sempre conoscitivo. La sposa mi mostra le foto degli abiti e dello stile che le piace. Ci confrontiamo su dettali e su cosa si può fare. Ottenute le informazioni necessarie sviluppo una serie di bozzetti che mostro al secondo appuntamento online insieme ai tessuti. La scelta dei tessuti è molto importante per questo spedisco alcuni campioni alle spose, affinchè possano scegliere in consapevolezza.
  • Videochat n. 2: Nel secondo incontro commentiamo i bozzetti e ne valutiamo eventuali modifiche. Lascio il preventivo e dalla fase successiva, se tutto viene confermato, prendiamo le misure.
  • Videochat n. 3: Procediamo con le misure. Questo passaggio è importantissimo e avendo come riferimento il manichino mostro alla sposa i punti esatti da misurare e lei a sua volta mi comunica le misure individuate.

A questo punto, con modello e misure alla mano procedo con la realizzazione dell’abito. Dalla conferma della cliente e dei fornitori l’abito è pronto in un paio di settimane. >>

Quali sono le difficoltà principali legate alla realizzazione di un abito a distanza?

<< Nella realizzazione di un abito da sposa senza aver mai visto la sposa dal vivo dobbiamo considerare due aspetti:

  1. Nel tempo la sposa può acquisire o perdere peso e l’abito finale potrebbe non andarle più bene. Purtroppo una volta spedito io non posso più modificarlo.
  2. L’impossibilità, da parte sua, di provare più abiti come solitamente accade in atelier non le da idea di quale modello sia più adatto al proprio fisico. >>

Per questo, Mattia mi spiegava che ci sono due soluzioni. Per il punto 1 ci sono trucchi per realizzare abiti facilmente modificabili in caso di perdita o incremento taglia, per il punto 2 esistono tipologie di abiti che stanno bene a tutte le tipologie di fisico.

Abito da sposa cercasi – Mattia Traforetti

Trucchi per modificare un abito da sposa velocemente e abiti che stanno bene a tutte.

Mattia mi spiegava che è meglio preferire linee classiche che abbiano vestibilità completa. Per linee classiche intendiamo forme semplici come quelle degli abiti estivi. In questo caso, trattandosi di abiti indossati almeno una volta, la sposa ne conosce bene la vestibilità e sa cosa la valorizza. Per vestibilità completa intendiamo, ad esempio, corpetti senza scollature o giromaniche particolarmente profondi. Questo è preferibile perchè nel momento in cui si dovrà modificare un corpino basteranno piccoli ritocchi per perfezionarlo. Se invece dovessimo modificare un bustino molto scollato, faremmo più fatica perchè l’aumento o la diminuzione del seno richiederebbe di rivalutare tutte le proporzioni.

Mattia, quali gonne scegliere?

<< Prediligiamo sempre gonne lineari e leggere, ad esempio in chiffon, proprio per dare un effetto morbido capace di vestire la maggior parte dei corpi. Sconsiglio sirene o gonne ampissime perchè, soprattutto per le spose che non hanno mai indossato queste tipologie di abiti, risulta più difficile rendersi conto se quel modello si addice alla loro figura o meno. >>

Spero questa novità possa tornarti utile soprattutto se avevi appena iniziato il giro degli atelier e adesso hai dovuto rimandare molti appuntamenti. Se ti va, fammi sapere che cosa nei pensi nei commenti qui sotto! A presto, Anna.

Leave a Reply