Il Calendario ModaSposa2020 – Intervista all’Art Director Barbara Badetti.

Il Calendario ModaSposa2020 – Intervista all’Art Director Barbara Badetti.

Se stai cercando un abito che parli di un romanticismo d’altri tempi e ben saldo all’epoca contemporanea, in questo articolo potrai cogliere spunti interessanti! Il 12 Dicembre 2019 a Milano si è tenuta la presentazione della terza edizione del Calendario Moda Sposa 2020. Il prodotto, esclusivo e da collezione, mostra un’accurata selezione degli stilisti dell’alta sartoria sposa ed è stato ideato e realizzato da Barbara Badetti, direttore artistico, e Andrea Ciriminna, fotografo professionista. Entrambi gestiscono lo studio fotografico Clik & Chic specializzato in fotografia per matrimoni.

Barbara, supportata dalla Wedding Planner Marta Merlini, ha selezionato gli stilisti più importanti del panorama nazionale e internazionale. Ecco i nomi presenti:

  • Charlie Brear
  • Alessandro Angelozzi Couture
  • Francesca Piccini
  • Melania Fumiko
  • Antonio Riva
  • Peter Langner
  • Elisabetta Polignano
  • Maison Signore
  • Poesie Sposa
  • Leila Hafzi
  • Enzo Miccio
  • Giuseppe Papini
  • Luisa Beccaria

Barbara, come nasce l’idea di realizzare il Calendario Moda Sposa 2020?

<< Questo progetto nasce da un’idea di Andrea Ciriminna e dall’intento di dare maggior risalto all’alta sartoria nuziale che, pur facendo parte del settore moda, solitamente passa un po’ inosservata. >>

Andrea e Barbara hanno alle spalle un ampio background culturale e artistico. Lui, proviene dalla fotografia, dall’editoria e dalla pubblicità, lei, oltre ad essere fotografa professionista, è diplomata in affresco e nutre una forte passione per l’arte. Il calendario dunque, nasce dall’unione delle loro esperienze, dall’intento di dare una rivincita a questo settore e anche perchè, come Barbara afferma: << La Moda Sposa è una forma d’arte. >>

Quale tema avete scelto per il calendario?

<< Come tema principale abbiamo scelto l’arte dei Preraffaeliti. Riescono a mettere in luce una femminilità incisiva e anticonvenzionale, la stessa che abbiamo ricercato durante la selezione degli stilisti e dei loro abiti. Con questa corrente artistica cambia radicalmente il soggetto dei dipinti, non più dame angelicate ma, in qualità di massime esponenti di seduzione, troviamo donne comuni ugualmente sensuali e femminili. >>  

L’edizione di quest’anno è un’edizione speciale, la prima che presenta 13 stilisti e non 12. Come mai questa scelta?

<< Eravamo un po’ indecisi, gli abiti e gli stilisti erano davvero interessanti, in più, ci piaceva l’idea di inserire un ulteriore stilista anche in copertina, e dunque, ecco fatto. >>

La copertina, particolarmente evocativa, ritrae un abito della stilista Luisa Beccaria che da proprio l’idea di bellezza pittorica e onirica.

Riguardo la scelta degli stilisti e degli abiti, quali sono stati i criteri che vi hanno guidato nella selezione?

<< Quest’anno abbiamo scelto stilisti che realizzassero abiti non troppo unconventional. I modelli dovevano mantenere idee di romanticismo e di femminilità, per cui era necessario che avessero maniche lunghe, elementi in pizzo e dettagli che ci riportassero a epoche passate ma allo stesso tempo attuali. Abbiamo ricercato stilisti che non fossero troppo commerciali ma che comunque fossero esponenti noti e di un certo livello della moda sposa sia italiana sia internazionale. >>

Il Calendario ModaSposa2020 è inteso come un pezzo da collezione che si rivolge sia agli esperti del settore sia alle spose interessate ad abiti romantici, sensuali e avvolti dall’aura dei tempi passati.

Barbara, come e dove possiamo visionare il calendario Moda Sposa 2020?

<< La versione digitale del calendario può essere scaricata dal blog del sito Click&Chic, invece la versione cartacea non è disponibile. Trattandosi di un’edizione limitata le stampe sono state regalate agli ospiti durante la serata dell’evento. >>

E voi care spose, avete scaricato la versione digitale del Calendario ModaSposa2020? Raccontateci qui sotto che cosa ne pensate!


Leave a Reply