L’abito da sposa elegante non appariscente – Lo stile di Cecilia Gerosa

L’abito da sposa elegante non appariscente – Lo stile di Cecilia Gerosa

Stai cercando un abito da sposa elegante, eppure, tutti quelli visti ti sembrano troppo appariscenti. Se sei in confusione ho una bella notizia per te: oggi ti racconto chi è Cecilia Gerosa mostrandoti il suo stile.

Un atelier raccolto e di buon gusto, dall’atmosfera semplice e naturale. Cecilia lo ha aperto nel 2018, proprio nel centro storico di Bologna. A proposito, ero già stata in questa città, hai già letto il mio articolo precedente? Troverai abiti da sposa eleganti, caratterizzati da un lusso leggero e raffinato, naturalmente ci sarà la sua collezione, la possibilità di richiedere un abito da sposa su misura e il suo fantastico servizio atelier a domicilio.

Chi è Cecilia Gerosa

Cecilia è una stilista particolare. Mi ha colpito subito per il suo stile raffinato e prezioso.  Prendendo ispirazione da dettagli come bottoni, tessuti e ricercate tonalità di colore, realizza abiti da sposa unici e capaci di raccontare la personalità delle spose esaltandone la fisicità.

Avreste mai detto che dietro questi abiti da sposa si nasconde l’anima di un architetto? Conclusi gli studi in architettura, Cecilia si rende conto che sta bene tra nuvole di tulle, colori pastello, bozzetti e merletti. Così si iscrive all‘Istituto Secoli di Milano dove si specializza in modellistica e confezione.

<< Realizzare una collezione è un po’ come progettare una casa. C’è una fase iniziale di studio e ricerca del materiale, non puoi usare un mattone come se fosse una lastra di vetro, questo vale anche per la scelta dei tessuti dell’abito da sposa. I miei non sono abiti scultorei – precisa – ma abiti realizzati con una certa coerenza, come quella di chi progetta una casa solida e stabile per la vita. >>

Abito da sposa elegante – Lily of the Valley – Cecilia Gerosa

Abito da sposa elegante – Lily of the Valley – Cecilia Gerosa

I suoi sono abiti liberi e senza impalcature: che cosa significa?

Ispirata dalle bellezze naturali e dai colori freschi,  la sua ultima collezione è pensata proprio per permettere alle spose di essere libere nei movimenti e di osare un po’ di più.

<< Non mi piace essere etichettata con un particolare stile, però se devo definirmi in qualche modo, posso dire che i miei abiti sono anticonvenzionali. Quello che conta è che l’abito parli della sposa che lo indossa e non tanto di un particolare stile. Amo l’eleganza dei piccoli dettagli e delle minuzie come le asole che realizzo a mano: un piccolo segreto, tra me e la sposa. >>

Il tuo abito da sposa elegante: ha dei tratti distintivi?

<< Sì, ad esempio gli scolli a barchetta,  trovo che siano di un’eleganza senza tempo,  che non hanno bisogno di mostrare per farci sentire belle e femminili. Gonne morbide che cadono in chiffon, georgette di seta, tulle mano seta, o cady, più corposo e opaco dalla luminosità impercettibile e delicata.

Stampe su tessuto: di che cosa si tratta e a chi le consigli?

<< Si tratta di una tecnica che mi permette di realizzare stampe delicate raffiguranti ad esempio rose o piccoli pois. Sono disegni che realizzo io stessa e poi mando in stampa. Da lontano sono quasi impercettibili e solo avvicinandosi si scopre una delicata sorpresa. Perfette per chi vuole un tocco personalizzato e fresco.>>

Ad esempio guardate questo abito, si chiama Il giardino segreto proprio perché le stampe floreali si notano solo avvicinandosi.

Abito da sposa elegante – Il giardino segreto – Cecilia Gerosa

Abito da sposa elegante – Il giardino segreto – Cecilia Gerosa

Abito da sposa elegante – Il giardino segreto – Cecilia Gerosa

A proposito dell’abito su misura, come gestisci il dubbio: “E se poi non mi piace più?

<< Uno dei dubbi principali delle future spose è proprio questo, cioè che l’abito finito non rispecchi le loro aspettative. E’ un dubbio più che lecito, così realizzo sempre prima una prova in tela. In pratica, prima di realizzare il modello definitivo e dopo aver stabilito i dettagli e le linee del modelo realizzo un prototipo uguale a quello finale, ma in  tessuto grezzo. E’ adatto ad essere tagliato e modificato per arrivare ad un modello finale perfetto. >>

In questa fase, proverete l’abito per la prima volta e proprio perchè realizzato in tela potrete decidere di modificare gli aspetti che non vi convincono. Ad esempio potrete alzare o abbassare il punto vita della gonna, chiudere o allargare una scollatura piuttosto che accorciare o allungare le maniche.

Abito da sposa elegante – Peggy in the Garden – Cecilia Gerosa

Abito da sposa elegante – Peggy in the Garden – Cecilia Gerosa

Offri anche il servizio Atelier a domicilio: di cosa si tratta?

<< E’ un servizio nato inizialmente per alcune mie amiche che abitavano lontano. Ad oggi lo offro a tutte le spose che si trovano fuori Bologna come Torino, Milano, Firenze e zone limitrofe, mi reco dalla sposa per i primi due incontri, così che lei possa  radunare tutte le amiche che desidera.  Io porto con me  il campionario dei tessuti e iniziamo a definire una prima idea di abito. Nel secondo appuntamento porto la prova in tela per poi re – incontrarci in atelier per le tanto attese prove finali. >>

Che cosa consigli alla future spose?

<< Sicuramente di scegliere l’abito che le fa sentire bene, non per compiacere o omologarsi a standard prefissati. >>

Leave a Reply